Dario Ferronato

Dario Ferronato

 dario.ferronato@gmail.com

Dario Ferronato si innamora della chitarra da bambino e da allora non ha mai smesso di studiarne le infinite potenzialità espressive. Appassionato di blues e jazz, si avvicina allo studio della chitarra moderna con Franco Cerri (Musica Oggi-Milano) e approfondisce la tecnica dell’improvvisazione jazz con Augusto Mancinelli (CPM) e Sandro Gibellini]

Si appassiona poi all’insegnamento, attività che svolge ininterrottamente da oltre venticinque anni, e partecipa a corsi di aggiornamento sulla didattica degli strumenti musicali SIEM (tematiche di improvvisazione in ensemble di chitarre) e sulle nuove metodologie di alfabetizzazione musicale tenuti dal M° Annibale Rebaudengo approfondendo principalmente il tema dell’improvvisazione nei primi livelli strumentali e nella lezione collettiva di strumento.

Studia inoltre canto lirico con il soprano Emma Martellini e partecipa ai laboratori di vocalità tenuti da Jonathan Hart Makwaia.

Collabora con vari professionisti alla composizione di musiche originali per il cinema e il teatro e svolge un’intensa attività concertistica con numerose formazioni musicali (Oxama, Double Side, Lakmé, The Devil Spoke e il trio swing Jazzica Rabbit).

Attività artistiche:

Compone con il M° Federico Fuggini le colonne sonore di alcune rappresentazioni teatrali per la regia di Gianni Franceschini e la colonna sonora del film documentario sulla vita del pittore Carlo Zinelli.

Compone le colonne sonore di alcuni cortometraggi per la regia di Lino Mazzurana, ottenendo numerose segnalazioni.

Collabora con Ugo Brusaporco improvvisando su film muti d’autore e partecipa alla Rassegna Internazionale del Cinema Religion Today di Trento.

Partecipa al programma “Emozioni RAI 1 e RAI 2” con il cantautore Gilberto Lamacchi e a tutte le edizioni dell’evento Sinfonia Popolare per 1000 chitarre diretto da Franco Mussida.

Attività didattiche:

Collabora  con la Fondazione EXODUS di Don Antonio Mazzi e L’Università della Famiglia di Giuseppe Maiolo insegnando musica e tenendo workshop e seminari sull’impatto emozionale della musica su ogni tipo di persona.

Collabora con alcune scuole dell’infanzia curando laboratori musicali ad hoc per i bambini di età prescolare.

Incisioni:

Oxama, Flying around the world, 1999;

Double Side, How much a chupa chups?, 2000;

Ensemble Lakmé, Lakmé (musica e poesia), 2001;

D. Ferronato, Sulle corde delle emozioni, 2002;

D. Ferronato, F. Fuggini, Ninnalupo: ninne nanne non solo lente non solo sonnolente (testi di Nicola Cinquetti), 2003;

Trad., Nina Nana Bobò: testi e musiche tradizionali raccolti da Dino Coltro, 2005;

The Devil Spoke, all my bones began to shake, Chili con carne, 2007;

Programma didattico:

 Il programma didattico viene elaborato e personalizzato in relazione al livello di preparazione e agli obiettivi del singolo allievo e si articola in tre macro aree principali: lo studio della teoria musicale, la pratica della tecnica strumentale e l’ascolto e analisi dei differenti stili.

Teoria musicale:

Nozioni di teoria musicale, studio, analisi e lettura della musica in forma tradizionale (pentagramma) e in tablatura.

Nozioni di armonia: intervalli, scale e accordi, armonizzazione delle scale, costruzione giri armonici, analisi dell’armonia nei vari stili (pop, folk, blues, rock, heavy…)

Ritmo: la divisione, principali tempi semplici e composti, solfeggio ritmico.

Tecnica strumentale:  Chitarra moderna e chitarra ritmica: tempi semplici, tempi composti, tecniche e ritmiche per la mano destra, gli accordi, linea di basso e accordi, la chitarra acustica come strumento in grado di coniugare ritmo, armonia e melodia..

Chitarra solista: le scale e i modi, tecniche per la mano destra, tecniche per la mano sinistra (bending, legati…), tapping e uso della leva vibrato, arpeggi, licks, patterns ritmico/melodici, uso delle basi strumentali, introduzione agli stili ( blues, rock, country, fusion, heavy…).

Improvvisazione: sviluppo del fraseggio e delle linee melodiche nei vari stili, uso delle basi strumentali, feel e groove.

Chitarra fingerstyle: tecniche della mano destra (classica e fingerpicking ), brani e autori.

Accordature aperte: le principali accordature aperte per chitarra, introduzione agli stili in cui vengono maggiormente usate (blues, country, irish…),

Chitarra slide/blues: tecnica del “collo di bottiglia”, accordature più usate, licks.

 Guida all’ascolto:

Chitarristi e brani celebri nei diversi stili saranno studiati e analizzati per assimilare i concetti trattati

 Laboratori:

Song writing: la forma della canzone, analisi delle parti che la compongono, analisi delle canzoni che hanno segnato la storia della musica popolare moderna dai Beatles ai giorni nostri. Composizione.

Musica d’insieme: percorsi guidati all’arrangiamento di un brano. Sviluppo dell’approccio istintivo e figurativo allo strumento.